DolomyhiCup 2017 reportage su LIFE della Rai SüdtirolMarsiglia 2017 terzo giorno di regata
Lissabon 2018 le foto di Markus FringsTeam 2017

Nel 2007 nove equipaggi altoatesini hanno dato vita al DolomythiCup, manifestazione velistica d'altura, presso le acque delle isole Incoronate in Croazia. A Edy Scherer, velista bolzanino che nel 1996 era stato promotore della leggendaria "Adriatic Sailing Week", regata internazionale con più di 100 equipaggi al via, venne l'idea di organizzare una regata per soli team sudtirolesi. L'obiettivo era di motivare gli appassionati di vela dell'Alto Adige a partecipare ad una regata ed a misurarsi in una competizione sportiva. E' fondamentale che tutti si avvalgano delle stesse barche, perché vinca il miglior equipaggio. La sera, al termine della giornata di regata, non vengono trascurati gli aspetti "conviviali".

Nove Team Sudtirolesi hanno partecipato nell'aprile del 2007, dodici nel 2008, venti nel 2009. Nel 2010 gli iscritti erano 28 e si è dovuto sviluppare la regata con la formula della DolomythiCup Challenge. Due gruppi di 14 equipaggi, con più di 200 velisti, hanno gareggiato in due settimane successive, per la qualificazione nella Cup. I concorrenti gareggiano con imbarcazioni identiche e nelle stesse condizioni. Le imbarcazioni fanno parte della flotta d'un'azienda charter da noi scelta. Le imbarcazioni sono sorteggiate dall'organizzazione al più tardi al momento della registrazione dell'equipaggio alla regata. Il vincitore è l'imbarcazione che ha il miglior piazzamento di classifica a fine regata, calcolata con la formula emessa dalle istruzioni di regata. I vincitori giornalieri e della regata vengono premiati. La prestigiosa coppa del DolomythiCup viene data in possesso per un anno al vincitore.

Dopo un anno di riflessione, il DolomythiCup parte per la Marsiglia. Per rafforzare le esperienze e sottolineare lo spirito sportivo fra i partecipanti, il DolomythiCup apre le porte ad equipaggi non altoatesini. Fino ad ora l'iscrizione alla regata era riservata a teams südtirolesi.